PIANO TERRA: VISTA DELLA ZONA PRANZO
La ristrut­tu­ra­zione ha come oggetto un appar­ta­mento di circa 120 mq, di un gio­vane pro­fes­sio­ni­sta, sito in una zona collinare alla periferia di Roma. L'appartamento in origine aveva la distinzione tra le zone della servitù poste al piano terra, e le camere signorili che erano al piano superiore. I nuovi proprietari avevano una maggiore necessità di fruire di uno spazio giorno più ampio e accogliente e di razionalizzare la zona notte da destinare ad uso privato quella posta al piano superiore e ad accoglienza quella situata al piano terra. La sud­di­vi­sione della pianta, molto razio­nale, con una netta distin­zione tra zona giorno e notte, non è stata stra­volta ma solo valo­riz­zata per­ché l’appartamento, dotato di  ampie fine­stre si pre­sen­tava freddo e poco armo­nico. L' inter­vento ha portato all'eliminazione delle pareti divi­so­rie tra cucina, tinello e sog­giorno ottenendo così una zona living ampliata ed ampli­fi­cata, priva di ele­menti divi­sori, sfruttando di conseguenza meglio l’illu­mi­na­zione natu­rale. Risultano comun­que ben deli­neate le zone fun­zio­nali del del pranzo e soggiorno che occupa la parte del living dove è stato ricavato un camino. L'intervento più invasivo è consistito nello svuotare il volume dove vi erano i vecchi ambienti di lavoro e creare un soggiorno con una doppia altezza. Il piano superiore ampliato di circa 1,50 m lungo il lato corto della pianta risulta aggettante sulla zona giorno sottostante e perciò è stato dotato di pilastrini scatolari di 20cm supportanti il nuovo aggetto. Dall’ingresso, si ha la visione di tutto il sog­giorno e dell' articolazione volumetrica verticale dell'appartamento ristrutturato che risulta complessivamente una contrapposizione di volumi bianchi, tagli di luce e vuoti assoluti.
VISTA 02
VISTA 01
HOLLOW SHELL
post%20sottopost%20sopraante%20sottoante%20sopra
PIANO TERRA: VISTA DEL SOGGIORNO CON CAMINO
ANTE e POST OPERAM: PIANO SOTTOTETTO E TERRA